Home » Articoli » FIATA S.D.T. CERTIFICATION FOR THE TRANSPORT OF DANGEROUS GOODS

SHIPPER CERTIFICATION
FOR THE TRANSPORT OF DANGEROUS GOODS

FIATA S.D.T.
SHIPPER CERTIFICATION FOR THE TRANSPORT OF DANGEROUS GOODS

Si tratta del ‘Certificato del caricatore per trasporto di merci pericolose che si è aggiunto recentemente alla serie dei documenti FIATA e che risponde ad una assoluta necessità della Categoria.

Più volte abbiamo attirato l’attenzione dei nostri associati sul sempre crescente rischio che rappresenta per i vettori e per gli spedizionieri il trasporto di merci pericolose. Gli esempi dei gravissimi incidenti verificatisi negli ultimi tempi devono far riflettere e consigliare una particolarissima attenzione a questo settore della nostra attività.

Per eseguire i trasporti secondo le norme di prevenzione e di protezione previste dalle apposite leggi nazionali e convenzioni internazionali, e quindi per eliminare ogni responsabilità per colpa od omissione, lo spedizioniere deve conoscere l’esatta denominazione delle merci di cui assume il trasporto e la loro classificazione secondo le leggi e convenzioni nonché le conseguenti norme da seguire per il trasporto stesso, previste da tali Convenzioni:
A.D.R. per i trasporti stradali
R.I.D. per i trasporti ferroviari
IMDG/IMCO per i trasporti marittimi.
E’ quindi estremamente importante che vengano forniti appositi moduli alle Aziende che producono sostanze, articoli e prodotti esplosivi, infiammabili, tossici, radioattivi, corrosivi o comunque pericolosi. L’attestazione del caricatore per il trasporto di merci pericolose, che a questo scopo la FIATA ha predisposto e che si chiama FIATA S.D.T., che permetterà allo spedizioniere di identificare immediatamente le merci e servirà a determinare la responsabilità in caso di danni o incidenti.

Va quindi rilevato che non si tratta di documento che debba essere compilato dallo spedizioniere ma che questi deve rimettere in bianco al proprio committente, il caricatore, che dovrà compilarlo e firmarlo prima di trasmetterlo allo spedizioniere.
Facciamo presente che:
1) solo la Federazione Nazionale Spedizionieri è autorizzata a provvedere alla stampa di questo documento;
2) il documento FIATA S.D.T. per sua natura non necessita di numerazione progressiva;
3) i documenti FIATA S.D.T. vengono ceduti dalla Fedespedi alle ditte associate in posizione regolare, contro rimborso delle sole spese di stampa;
4) la FIATA ha il diritto d’autore (copyright) per il FIATA S.D.T. ma non è previsto il pagamento di alcun royalty, per estenderne l’uso in tutti i casi in cui sia ritenuto utile.
5) A tergo del documento sono indicate le suddivisioni della classifica delle merci secondo le citate convenzioni internazionali.

Rispondi

Leghorngroup Srl Identificazione e tracciabilità

Cerca

News

Passa lo scettro dopo 19 anni al figlio Rahul [...]

Ok vertici, tavolo a gennaio. Merkel,a Ue serve Germania stabile [...]

Intesa tra conservatori e populisti di destra [...]

Insieme a Nina Zilli, The Kolors, Diodato e Roy Paci e Mario Biondi [...]

Appuntamento in diretta anche su Rai Radio 3 [...]